Guida all'integrazione dell'acquisizione

L'integrazione dell'acquisizione è il processo di combinazione delle operazioni e dei sistemi di un'attività acquisita con quelli dell'acquirente. Ciò è necessario affinché l'acquirente possa trarre vantaggio dalla sua acquisizione il prima possibile. Ci sono una serie di passaggi coinvolti nell'integrazione dell'acquisizione, di cui i seguenti sono i più essenziali:

  1. Nomina un responsabile dell'integrazione . Assegnare l'incarico di integrazione a uno dei manager dell'acquirente che abbia esperienza e seniority significative all'interno dell'azienda. Questa persona viene assegnata al progetto a tempo pieno e si prevede che risieda vicino all'acquisita per tutto il tempo necessario al completamento del processo di integrazione.

  2. Nomina un team di integrazione . Il responsabile dell'integrazione seleziona un gruppo che ha esperienza in ogni area che richiede l'integrazione, come tecnologia dell'informazione, marketing e contabilità. Questo gruppo viene assegnato a tempo pieno, in modo che non vengano distratti dai loro vecchi lavori.

  3. Dai cattive notizie . Se devono esserci licenziamenti o riassegnazioni di lavoro, dillo subito. Altrimenti, le voci sull'acquisita funzioneranno a pieno ritmo, il che avrà un impatto enorme sulla produttività dei dipendenti. Ciò richiederà probabilmente diversi incontri per informare tutto il personale interessato.

  4. Rivolgiti al personale chiave . I dipendenti più critici dell'acquisita stanno probabilmente cercando lavoro altrove o vengono chiamati direttamente dai concorrenti. Per ridurre il numero di perdite, incontra questi dipendenti per rassicurarli riguardo alla loro situazione lavorativa e decidi se offrire incentivi per mantenerli.

  5. Determina la cultura . Ogni acquisito ha la sua cultura interna. Accertare la natura dell'ambiente che causa questa cultura aziendale e decidere quanto conservarne. Se la cultura esistente è considerata critica per il funzionamento dell'acquisita, ciò può avere un forte impatto sulla quantità di cambiamento che può essere imposto. In un caso estremo, il responsabile dell'integrazione può concludere che un'acquisita funzionerà meglio se lasciata interamente a se stessa, o forse con solo piccole modifiche.

  6. Segui un piano di conversione . Quando sono state identificate modifiche specifiche come parte del processo di due diligence, incorporarle in un piano di conversione generale. Questo piano dovrebbe includere date di scadenza specifiche e responsabilità assegnate. Il team di integrazione dovrebbe aderire strettamente a questo piano quando si impegna in attività di integrazione.

  7. Aggiungi al piano . Man mano che il team si impegna in attività di integrazione, troverà ulteriori opportunità di miglioramento, che dovrebbero essere incluse nel piano di conversione. Ciò si tradurrà probabilmente in una serie continua di modifiche al piano, forse su base giornaliera.

  8. Misura i risultati . Man mano che il processo di integrazione procede, confrontare i risultati effettivi ottenuti con le aspettative iniziali di aumento dei ricavi e riduzione dei costi. Inoltre, misurare la tempistica sulla quale sono stati raggiunti questi guadagni, e soprattutto rispetto alla tempistica del piano iniziale.

  9. Diffondere le migliori pratiche . Se un'acquisita ha sviluppato best practice in determinate aree, identificarle e diffonderle al resto dell'azienda. Ciò può richiedere l'uso di un meccanismo di distribuzione formale, come un consiglio sulle migliori pratiche che si riunisce per discutere la diffusione delle migliori pratiche in tutte le divisioni aziendali.

  10. Circuito di feedback . Una volta completata l'integrazione, il team dovrebbe incontrarsi per discutere cosa è andato bene e cosa è andato storto e per documentare questi elementi. Le informazioni possono quindi essere utilizzate per migliorare il successivo processo di integrazione dell'acquirente.

Articoli Correlati